(Adnkronos) – Il mercato degli accessori per la casa torna a crescere nel 2012, dopo la frenata dell’anno precedente. E’ quanto emerge dai dati di consuntivo 2011 e previsioni 2012 lavorati dall’ufficio studi Anima e diffusi da Fiac, Fabbricanti italiani articoli casalinghi, in occasione di Macef.

Se i dati di consuntivo del 2011 evidenziano un decremento sia della produzione (-8,4%) sia dell’export (-0,4%) rispetto all’anno precedente, le previsioni per l’intero 2012 mostrano un incremento dell’8,9% nella produzione e del 5,5% nell’export. Se si nota un lieve incremento degli investimenti, il livello occupazionale continua a non dare segnali di miglioramento.

“Il mercato domestico ha sofferto molto per l’ingresso in Italia di prodotti a basso costo e per il crescente dilagare del fenomeno della contraffazione – dichiara Virgilio Bugatti, presidente Fiac – ed e’ per questo che l’impresa italiana cerca di mettere sempre piu’ in evidenza la qualita’ e il design della propria merce agli occhi del consumatore. Chi e’ informato sceglie il Made in Italy per la sua sicurezza, salute e per il gusto del bello che da sempre caratterizza il nostro Paese”. (segue)