La prima edizione del concorso Ideato da Trentino Sviluppo, Politecnico di Milano e Università di Trento. Iscrizioni entro il 16 novembre

Un innovativo concorso di design studiato in collaborazione con diversi attori trentini attivi nella distribuzione di arredi e complementi per la casa, con l’intento di creare una filiera di produzione «chilometri 0» a supporto delle capacità produttive locali, costruendo una relazione stabile tra design, distribuzione e imprese trentine.
Questo è Trentino Design 3.0, la nuova iniziativa lanciata oggi, giovedì 1 ottobre, da Trentino Sviluppo in collaborazione con il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e il Dipartimento di Economia e Management dell’Università degli Studi di Trento.
Destinatari del concorso sono i progettisti e designer che si confronteranno su tre prodotti specifici di arredo per la casa.
In palio tre premi da 5 mila euro. Termine per le adesioni lunedì 16 novembre.
 
La prima edizione di Trentino Design 3.0 ha il patrocinio dell’Associazione nazionale per il Disegno Industriale, del POLI.design, di DesignHUB, del Coordinamento nazionale dei Giovani Architetti Italiani e del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Trento.
Tre profili di innovazione legati al concorso. Anzitutto il design, perché fornisce una concreta opportunità di emergere a designer e progettisti, cimentandosi su un tema di interesse specifico per un canale commerciale, con una formula che prevede un premio in 5 mila euro oltre ad un contratto per i diritti d’autore con un’azienda locale.
Poi sotto l’aspetto della produzione, perché permetterà alle imprese trentine di poter inserire in catalogo un nuovo prodotto con un canale distributivo certo in collaborazione con il designer vincitore della selezione.
Infine per quanto riguarda la distribuzione, in quanto metterà i canali distributivi trentini nella condizione di poter valorizzare le produzioni locali costruendo una nuova relazione con gli utenti, sperimentando una produzione a chilometri 0.
 
L’iniziativa, rivolta a giovani progettisti e designer, prevede tre temi progettuali concordati con i canali distributivi: un sistema per la gestione degli indumenti in casa del tipo «stendi-stira», un mini desk mobile da utilizzare come supporto per laptop, palmari o anche per consumare del cibo a letto e sul divano ed infine un sistema di arredi componibili «open kit» che possano assolvere a varie funzioni, dal comodino, alla mensola, dal mobiletto alla credenza.
I partecipanti dovranno interpretare uno dei tre temi proposti, inviando i loro progetti rigorosamente inediti, entro le ore 18.00 del 16 novembre 2015, attraverso il modulo di partecipazione scaricabile dal sito www.designhub.it/puntodesign.
Entro dicembre 2015 un’apposita giuria indicherà i progettisti selezionati.