mar, 24 apr 10:40:00 2012

Forme dolci, abitacolo di grandi dimensioni e dettagli curati: la nuova Fiat 500L, già presentata al Salone diGinevra, sarà commercializzata in autunno

Fiat 500 L - 0

Prosegue la marcia di avvicinamento verso la commercializzazione della nuova Fiat 500 L, prova su strada prevista in giugno, vendite a partire da settembre-ottobre. Nessun prezzo ufficiale, secondo indiscrezioni si dovrebbe partire da 15.500 euro e dintorni. Dopo l’anteprima mondiale al Salone di Ginevra, svelato al Centro Stile torinese il design del nuovo modello attraverso la pubblicazione di “500L, a Fiat Design Approach”: dalla 600 Multipla del 1956 – rispetto alla quale il progetto 500L si pone in termini dialettici per il recupero di alcuni elementi “archetipali” nel segno della versatilità d’impiego ma anche della sua radice “morfologica” – alla 500 del 1957, dalla 127 del 1972 alla Panda del 1980, dalla Uno del 1983 alla Multipla del 1998, per comprendere le più innovative elaborazioni.

Una 500L che sfoggia un disegno della carrozzeria che esclude gli spigoli e le linee tese per privilegiare forme più “dolci”. Un abitacolo dalle ampie dimensioni – ad esempio, nella parte anteriore, la larghezza massima è di 1.456 mm (misurata alle spalle) mentre l’altezza, dal sedile all’imperiale, è di 1.034mm (nella zona posteriore le misure sono rispettivamente 1.387 mm e 993 mm) – per l’impostazione generale che prevede numerosi vani contenitori, un bagagliaio dalla capacità di quasi 400 litri e per la plancia, studiata per raggruppare in due zone distinte il quadro strumenti e i comandi dei dispositivi audio ed informatici.

Estesa la volumetria interna, tanti vantaggi per la sicurezza attiva e passiva. Tanti i sistemi di connessione in rete, navigazione ed infotainment. L’area Color Material di Fiat Group Automobiles ha appositamente realizzato per 500L uno studio finalizzato alla classificazione di possibili scenari di riferimento, indagati per restituire all’esperienza sensoriale appropriate formulazioni. Oltre ad una gamma personalizzata di opzioni che contemplano oltre trenta abbinamenti cromatici per la verniciatura della carrozzeria e del tetto, questa ricerca ha consentito di applicare tecnologie e processi di produzione tali da incrementare ulteriormente il livello qualitativo e la valenza delle proprietà fisiche, tattili e visive di materiali, singoli dettagli e finiture. Non si è parlato di motori, di cambi, di meccanica. L’argomento è rinviato in occasione del debutto stradale.

Italpress