Il Discorso Bernard Loire Infiniti Vice President for Europe and the Middle East

Buongiorno e benvenuti all’82esimo Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra, al quale Infiniti partecipa per la quinta volta, la prima per me in veste Infiniti.

Sì, sono passati solo cinque anni dall’edizione di questo prestigioso salone in cui Infiniti ha debuttato, rivelando, al salone di Ginevra 2008, il significato delle sue “Inspired Performance” al pubblico europeo. Da allora, ad ogni appuntamento successivo con la rassegna ginevrina, vi abbiamo presentato qualcosa di speciale.

Lo scorso anno, ad esempio, abbiamo a sorpresa annunciato la nostra partnership con i campioni della Formula 1 di Red Bull Racing.

Saremo all’altezza dello scorso anno? Beh, considerato cosa c’è qui sotto penso che riusciremo!

Prima di questa rivelazione, vi chiedo solo qualche minuto per fornirvi un aggiornamento sul business, visto che si tratta di notizie positive.

Abbiamo appena celebrato degli eventi miliari: l’ingresso nel ventesimo mercato europeo, l’apertura del cinquantesimo Centro Infiniti ed il raggiungimento di record di vendite in tutta la regione, che comprende Europa orientale e occidentale e Medio Oriente.

Si tratta di numeri che miriamo a far crescere ulteriormente. Per questo stiamo irrobustendo la nostra organizzazione sul fronte delle vendite in tutta la regione.

Anche la nostra offerta in termini di prodotti continuerà a crescere. Nella parte alta della gamma lo faremo con l’FX Sebastian Vettel, che sarà in pre-vendita dalla primavera in un’edizione esclusiva di soli 200 esemplari, che vanteranno 420CV e il muscoloso V8. Sarà l’auto più potente e con il miglior “sound” che abbiamo mai portato sul mercato.

Anche se Sebastian non ha potuto essere dei nostri in questa occasione, siamo molto lieti di avere oggi con noi il Direttore del team Red Bull Racing, Christian Horner, con il quale avremo il piacere di lavorare ancora a più stretto contatto quest’anno.

Bentornato a Ginevra, Christian! Quando vedi Sebastian, puoi dirgli che la vettura con il N.1 sarà la sua!

Tornando alle novità di prodotto, oggi annunciamo anche una riduzione, in media, delle emissioni inquinanti della gamma, grazie al contenimento delle emissioni di C02 della Infiniti M35h, che sono ora inferiori ai 160 g/km. La riduzione ottenuta, però, non compromette in alcun modo le prestazioni della nostra full hybrid, entrata nel Guinness World Record per la migliore accelerazione al mondo.

Dal prossimo anno, le emissioni della gamma miglioreranno ancora, quando introdurremo le motorizzazioni a 4 cilindri benzina e diesel.

Sul quanto e quanto più velocemente possiamo procedere in questa direzione è un argomento che deve far riflettere molto seriamente i nostri addetti alla pianificazione prodotti.

E poi ci sono i soliti quesiti: emissioni basse possono associarsi a prestazioni esaltanti? E possono far rima con bellezza del design?

Noi pensiamo di sì, ma per approfondire questi argomenti lascio la parola al nostro Direttore Creativo, Shiro Nakamura.


Discorso Shiro Nakamura, Infiniti Chief Creative Officer

Buongiorno a tutti.

A Ginevra, finora, vi abbiamo sempre portato qualcosa di speciale.

Nel 2009, per celebrare il ventesimo compleanno di Infiniti, abbiamo rivelato la concept car Essence. Questa GT dalle proporzioni legate alla trazione posteriore presentava molti aspetti di design che esprimevano al meglio la bellezza unica e il vigore di Infiniti.

Nel 2011, abbiamo proposto nuovamente il design distintivo di Infiniti, declinato questa volta sulle proporzioni compatte del concept Etherea, la prima Infiniti a trazione anteriore studiata per l’Europa.

E, oggi, sono veramente lieto di presentarvi una nuova esplorazione del linguaggio di design di Infiniti e delle avanzate tecnologie che supportano le “Inspired Performance” del marchio: è Infiniti Emerg-e, la terza parte della Trilogia Infiniti.

Questa terza componente della Trilogia Infiniti è più sportiva, più dinamica e anche più espressiva delle prime due.

E dimostra che il linguaggio di design di Infiniti si può applicare anche a differenti lay-out.

Inoltre, suggerisce la futura direzione del design di Infiniti.

 Guardando allo stile della vettura, l’andamento flessuoso della superficie è condotto dal “Doppio Arco” tridimensionale della griglia anteriore, con nuovi percorsi ondulati, attraverso le prese d’aria sui parafanghi posteriori.

Oltre alle sue forme dinamiche, gli iconici tratti Infiniti si ritrovano nei fari a LED ispirati al fiero sguardo di una divinità. L’arco dinamico disegnato dai finestrini e il pilastro a mezzaluna del montante C sono anch’essi adottati su Emerg-e per renderla inconfondibilmente Infiniti.

All’interno, ritroviamo alcune tracce di Essence. Gli spazi più raccolti e lineari per il pilota e per il passeggero sono disegnati da una linea decisa ed hanno differenti colori e materiali, in funzione del loro diverso e contrastante utilizzo.

La forma che abbiamo disegnato esprime energia viva e quella forza emozionale di Infiniti che voi ben conoscete. Quello che, però non potete vedere è la struttura in fibra di carbonio superleggera che questo splendido abito di seta nasconde…

Emerg-e è anche un simbolo in fatto di prestazioni, che si possono godere senza sensi di colpa grazie ad una tecnologia che abbiamo sperimentato e che è del tutto nuova per Infiniti: un veicolo elettrico con un’autonomia estesa.

Il risultato è un’auto sportiva che può viaggiare a emissioni zero per 50 km. E, con l’assistenza di un piccolo motore 3 cilindri a benzina, vanta un’autonomia complessiva di circa 500 km. Accelera da zero a 100km/h in 4 secondi grazie a 300kw di potenza.

Oltre a questa show car, i nostri team di progettazione nel Regno Unito stanno costruendo anche due prototipi marcianti, che permetteranno di vivere l’esperienza di guida di una vettura sportiva senza sensi di colpa in fatto di emissioni.

Per me che sono un designer, non ci sarà soddisfazione più grande del vedere il nostro lavoro scendere in pista.

Per concludere, Infiniti Emerg-e è la nuova sfida sul fronte della sperimentazione, capace di mantenere la promessa del marchio di prestazioni elevate ed espressiva del nostro nuovo corso nel design.

Signore e Signori, ecco le nostre “Inspired Performance”: la Infiniti Emerg-e.