Pininfarina mette il turbo al design

Idea, cucina sviluppata da Snaidero con design Pininfarina nel progetto Earth (con
Casalgrande Padana)

È una ceramica perfino “morbida” al tatto, risultato di una texture che fonde gli elementi del mondo automotive (pelle, vetro, cromature in alluminio, radica) in un progetto innovativo di design. L’ha realizzata Pininfarina, al suo debutto nell’ambito delle piastrelle, con il supporto tecnico di Casalgrande Padana, 
realtà leader nella produzione di materiali ceramici evoluti.

Il progetto, denominato Hearth, ha richiesto due anni di prove e sperimentazioni ed è stato presentato a Cersaie in un allestimento che ha coinvolto altre firme dell’arredo made in Italy. Nello stand di Casalgrande Padana, le soluzioni di impiego della collezione Earth sono state esposte con alcuni pezzi storici ideati da Pininfarina: la cucina Snaidero Idea40, il tavolo Calligaris Orbital, il divano Calligaris Alyon e la sedia Reflex Vela. A completare l’allestimento, l’arredo bagno di Antonio Lupi.

La collaborazione con Pininfarina, raccontano allo stand dell’azienda con sede a Casalgrande, nel Reggiano, è stata avviata con l’obiettivo di coinvolgere uno studio di design industriale che non fosse necessariamente legato al fashion. La risposta è arrivata dal mondo dell’auto e ne possiede lo spirito. Per Mauro Manfredini, direttore commerciale di Casalgrande Padana, il risultato della collaborazione è “Una linea dal design totalmente inedito, lontano dalle tante imitazioni di materiali naturali esistenti sul mercato”.

La distribuzione sarà gestita attraverso la rete commerciale dell’azienda emiliana da oltre mille dipendenti, il cui giro d’affari è di circa 300 milioni di euro per l’80% derivanti dall’export, che punterà in particolare su mercati quali Russia, Giappone e Paesi del Golfo, dove il brand Pininfarina è ben introdotto.