MV Agusta Concept Tricruiser by IED
Gli studenti dello IED di Torino (Istituto Europeo di Design di Torino) hanno esposto ad Eicma 2011 un concept molto interessante: si tratta della MV Agusta Concept Tricruiser.
È il risultato del progetto di tesi che ha avuto come oggetto lo sviluppo di un prototipo per la casa di Schiranna, basandosi sulla medesima piattaforma della MV Agusta F3. Così anche la MV Agusta Concept Tricruiser monta un tricilindrico di 675 cc.
Gli studenti del terzo anno del Corso triennale post-diploma in Transportation Design – BYT (Bike, Yacht and Train design) dell’Istituto che hanno partecipato all’idea di Antonio Quitadamo ed hanno realizzato il modello si chiamano Francesco Cangialosi, Jacopo Chiatti, Linas Degutis, Hyun Seok Kim e Fausto Tuccio.
Il progetto è stato coordinato dal prof. Luigi Giampaolo che ha organizzato il corso in due fasi: la prima si è occupata di analizzare il marchi MV Agusta, dalla sua definizione al valore della sportività secondo la casa varesina. La seconda invece ha visto un approccio pratico con le realizzazioni del progetto in 2D e 3D.
Alla fine ogni diplomando ha presentato il suo lavoro ma solo uno è stato scelto per la realizzazione del modello in scala reale.
La sfida alla quale i ragazzi hanno risposto era quella di proporre una sportourer del futuro (da qui a 3 anni) partendo dal telaio a dal motore fornito dall’azienda, mantenendo l’identità del brand.
Per questo gli studenti hanno dovuto conoscere a fondo la tradizione tecnica e sportiva di MV Agusta prima di procedere con lo sviluppo.

MV Agusta Concept Tricruiser
Il risultato è una combinazione tra la sportività che caratterizza le moto MV ed il comfort necessario in viaggio.
Per questo, la trecilindri su base F3 ha una sella generosa che arriva ad abbracciare il serbatoio, alto e formoso capace di una capienza adatta a lunghe percorrenze.
La sportività è rappresentata al posteriore dai tre scarichi conici, un forcellone monobraccio che sostiene la gomma molto larga su una ruota in lega a cinque razze ed all’anteriore da un aspetto decisamente aggressivo, caratterizzato da due fari tondi separati posti sotto la carenatura.
L’anteriore richiama lo sguardo di un rapace poco amichevole.
La MV Agusta Concept Tricruiser è un prototipo, un esercizio di stile ma l’ing. Bordi ha dichiarato che da questa piattaforma MV Agusta trarrà un modello di touring adatta anche per la città.


<!–Condividi nella tua bacheca! –>