Si è fatta attendere, come le grandi star, e sta per debuttare finalmente in Italia dopo la première internazionale al Salone di Ginevra. Dal 17 al 22 aprile, in occasione del Fuorisalone Design Week, Milano sarà la prima città europea a dare il benvenuto alla nuova Classe A, una vera rivoluzione nel segmento delle vetture compatte due volumi e nella gamma della Stella.

L’arrivo nelle concessionarie è previsto per settembre 2012. Mercedes-Benz è partner di Tortona Design week e di Ventura Lambrate e, con la nuova Classe A, sarà protagonista dei più esclusivi eventi della settimana milanese dedicata al design, una tra le più importanti a livello internazionale.

Inoltre, grazie alla collaborazione con IGPDecaux e Atm, Mercedes-Benz collegherà Tortona Design week con Ventura Lambrate, passando per Brera offrendo a tutti i visitatori la possibilità di utilizzare un tram speciale firmato Classe A e personalizzato, insieme alle pensiline delle fermate lungo il tragitto, con soluzioni di comunicazione di grande impatto.

Lo si era già detto a Ginevra: giovane, dinamica, tecnologica e dal design rivoluzionario, la nuova Classe A è espressione di una nuova identità pronta ad affermarsi nel segmento delle compatte. La Casa di Stoccarda scrive un nuovo capitolo nel segmento delle compatte con una vettura dal design dal forte impatto emozionale, potente grazie ai motori da 80 kW (109 CV) a 155 kW (211 CV) e altamente efficiente, con emissioni che partono da 99 g CO2/km.

Allo stesso tempo, questo modello sottolinea che la sicurezza per Mercedes-Benz non è una questione di prezzo: il sistema radar di assistenza alla guida Collision prevention Assist rientra, infatti, nella dotazione di serie. Anche a questo proposito Dieter Zetsche, presidente di Daimler AG e Responsabile Mercedes-Benz Cars, ha detto: «Si tratta di un’auto completamente nuova, nei minimi dettagli. L’opportunità di cominciare con un foglio di carta bianca nello sviluppo di un’automobile non si verifica spesso e i nostri ingegneri e designer l’hanno sfruttata in modo convincente».

La nuova Classe A è 18 centimetri più bassa rispetto al modello precedente e partendo da una reinterpretazione del classico design a due volumi, i designer Mercedes hanno creato un’immagine esterna di forte impatto emotivo, con un carattere estremamente dinamico. L’obiettivo del design degli interni è riflettere in modo congeniale l’immagine sportiva degli esterni. A questo si aggiunge un impatto estetico di prestigio, che non ha precedenti nel segmento delle compatte, grazie al linguaggio formale, la scelta di materiali pregiati e i loro possibili abbinamenti.

A richiesta è possibile integrare lo smartphone nel sistema di comando e visualizzazione della vettura. A bordo della nuova Classe A, attraverso un’App dedicata, si potranno, infatti, utilizzare tutte le funzioni dell’iPhone® e, in futuro, anche di altri smartphone. Inoltre tutte le superfici degli inserti sono galvanizzate in Silvershadow, al fine di ottenere l’effetto di vero metallo con «cool touch».

A catturare gli sguardi provvedono, poi, le bocchette di ventilazione ispirate al modo dell’aeronautica mentre il carattere sportivo della vettura è accentuato anche dai sedili integrali. Oltre alla dotazione di base, personalizzabili con numerosi equipaggiamenti, la nuova Classe A è disponibile in tre pacchetti di equipaggiamenti, in grado di soddisfare al meglio i diversi desideri dei Clienti: Urban, Style e AMG Sport.

Una vasta gamma di motori benzina e diesel consente di soddisfare qualsiasi aspettativa in termini di potenza garantendo, al tempo stesso, la massima efficienza: per la prima volta, infatti, una Mercedes-Benz emetterà solo 99 g CO2 per chilometro. La gamma della nuova generazione di motori a benzina da 1,6 e 2,0 litri di cilindrata spazia dai 90 kW (122 cv) della A 180, passando per i 115 kW (156 cv) della A 200, fino ad arrivare ai 155 kW (211 cv) della A 250.

Anche i motori diesel convincono per l’efficienza e l’ecocompatibilità, grazie alle più moderne tecniche di iniezione e sovralimentazione. Il modello A 180 Cdi parte con una potenza di 80 kW (109 cv) e offre una coppia massima di 250 Nm, mentre nella motorizzazione A 200 Cdi la potenza massima corrisponde a 100 kW (136 cv) e la coppia massima raggiunge 300 Nm. Il modello A 220 Cdi possiede una cilindrata di 2,2 litri, 125 kW (170 cv) e 350 Nm, consentendo nella Classe A prestazioni eccellenti.

Tutti i motori della nuova Classe A sono dotati di funzione ECO start/stop di serie e possono essere abbinati al nuovo cambio manuale a sei marce e, a richiesta, con il cambio automatico a doppia frizione 7G-DCT. Infine, con la Classe A fa per la prima volta il suo ingresso nel segmento delle compatte il sistema di protezione preventiva dei passeggeri PRE-SAFE, un’innovazione presentata in anteprima nel 2002 a bordo della Classe S.

I punti centrali del sistema PRE-SAFE sono i pretensionatori reversibili, la chiusura dei cristalli laterali e del tetto scorrevole, lo spostamento del sedile lato passeggero – a regolazione completamente elettrica e provvisto di funzione Memory – in una posizione che assicura la massima efficacia dei sistemi di ritenuta, ogni qual volta i sensori registrino situazioni quali una frenata improvvisa o in presenza di una variazione anomala della dinamica di marcia. Il sistema PRE-SAFE si attiva normalmente quando la dinamica longitudinale e quella trasversale risultano critiche, ma può entrare in azione anche in caso di intervento di alcune funzioni di assistenza alla guida. I prezzo della Nuova Classe A sono ancora da definire.

Daniele Vaninetti

© riproduzione riservata