MONTECCHIO. La megamoto di Regio Design ha battuto il record. Ieri pomeriggio, nel piazzale gremito dell’azienda Dieci, la super moto lunga 10 metri e alta 5 è riuscita a compiere un tragitto di 150 metri in meno in un minuto. Con questa singolare impresa la Regio Design di Barco entrerà nel Guinness World Records. La super moto è stata posizionata proprio davanti all’entrata della ditta e Fabio Reggiani della Regio Design, ideatore dell’impresa da record, l’ha condotta al traguardo. «Sono stato ispirato da un viaggio in Nuova Zelanda, dove mi è capitato di vedere una moto costruita con rottami in mezzo a un campo. Ho pensato così di costruirne una, non mi sarei mai aspettato di superare il record mondiale».

L’amministratore delegato della Dieci, Ciro Correggi, si è mostrato molto soddisfatto e compiaciuto del successo. Non era presente un notaio, bensì è stato il vice comandante della polizia municipale della Val d’Enza a sottoscrivere la riuscita dell’impresa.

Il colosso a due ruote è stato atteso da tutti con molto entusiasmo. A Montecchio, oltre agli organizzatori e agli sponsor, si sono ritrovate intere famiglie con bambini, curiosi di assistere al record tutto nostrano. Tra il pubblico c’era anche il sindaco Paolo Colli.

Già dalle prime ore del pomeriggio il piazzale si è riempito di Harley-Davidson e di Custom, oltre che di automobili d’epoca. Un camion americano Kenworth ha ospitato sul palco estendibile ragazze immagine della Goldenstars di Scandiano e un concerto rap dei Bloodz Diamond.

Il MotoClub ha voluto affiancare la Regio Design nel pomeriggio di festa. I Lowlanders Mc con le loro giacche in pelle hanno popolato l’intero parcheggio. Erano presenti i vari volti della passione per la moto. I Wildhog di Reggio, che si occupano degli accessori in pelle, la motofficina di Montecchio On the road, l’abbigliamento di Barbieri Creations, i veterani centauri Varden di Poviglio. Gli IronBorne hanno portato a Montecchio per l’occasione la loro moto Borderline, vincitrice del Motor Bike Expo di Verona. Le auto d’epoca dell’American company hanno attirato molti curiosi.

Ve n’erano per tutti i gusti: Mustang, Chevrolet Corvette, Wrangler, Ford Gt. E’ arrivato a Montecchio persino un modello nero futurista Kitt simile a quello delle serie televisive Supercar e Knight Rider. Anche auto competitive da rally hanno voluto essere presenti al raduno degli appassionati di moto. Ma tanti erano anche i profani che si sono ritrovati nel piazzale della Dieci.

Numerosi i bambini accovacciati sulle spalle dei padri che hanno applaudito al rombo del super motore. Gente di ogni età non ha esitato ad arrampicarsi sui muretti o aggrapparsi ai cancelli per scorgere al meglio e fotografare i momenti salienti dell’evento.

Alla partenza si è alzato un grande applauso che ha aumentato l’adrenalina dello staff e accompagnato l’impresa. Qualcuno ha scommesso: «Faremo anche il record della velocità». Poi, tutti a Villa Gaida per festeggiare il record al campo base della Moto Club.

Valentina Barbieri

©RIPRODUZIONE RISERVATA

GUARDA I VIDEO E LE FOTO

DELL’IMPRESA

su www.gazzettadireggio.it