Dal primo gennaio 2012 è online un nuovo portale di sicuro successo. LiveTheLight.eu, community ambiziosa e frizzante, sbarcata sul web per formare e coinvolgere; per discutere e far parlar di sé.

Il mondo dell’arte, e per certi versi anche quello del design, negli ultimi anni ha cercato con diversi approcci e modalità di fare di internet uno dei canali privilegiati per veicolare delle informazioni e dei valori legati al suo mondo, cultura di riferimento. Spesso con risultati non proprio gratificanti: perchè internet molte volte viene visto come un semplice canale di emissione di contenuti, una via a senso unico di sola uscita. Beh non è così. Internet è partecipazione, confronto e crescita.

LivetheLight sarà proprio questo: un accreditato luogo d’incontro dove relazionarsi sui temi legati alla cultura della luce, alle dinamiche illuminotecniche e a tutto quel mondo del design e dell’arte che in questo contesto può sentirsi raffigurato.

Martino Cusano, artista poliedrico e fotografo di sicura fama, con questo nuovo progetto di web 2.0 vuole mettersi in discussione, portando ad una logica di condivisione non piramidale per aumentare le possibilità di crescita individuale e come movimento.

Il sito internet offre tutta un’area dedicata alla comunity con all’interno un blog ed un forum. Il blog sicuramente servirà a veicolare contenuti di alto profilo attraverso i quali innescare discussioni non convenzionali e serrate su argomenti di interesse comune. Il forum, pensato e fortemente voluto dal creativo latinense, servirà a guidare la crescita di tutti coloro che vorranno attraverso questi spazi virtuali iniziare un percorso di crescita sui temi del lighting design e sull’illuminazione d’interni ed arredi artistici urbani. I presupposti dai quali Martino Cusano vuole innescare la discussione hanno anche radici etimologiche: “Lighting Design non vuol dire illuminare, ma percepire il mondo sotto il suo aspetto migliore”.Una scommessa questa che siamo sicuri porterà ad un movimento strutturato sui temi in oggetto e che permetterà di operare in questi contesti con rinnovata creatività e cognizione di causa. Il lighting design in Europa da diversi anni oramai porta tantissime novità e movimenti alla ribalta; è ora che anche in Italia, al di la delle sedi più convenzionali, si inizi un cammino articolato verso più significative esibizioni di design, cultura dell’innnovazione e gestione anche architettonica dell’arredo urbano.