Il design fa ovviamente la sua parte, al pari delle prestazioni. Il 3D, però, va visto come una funzione a valore aggiunto ma non la principale motivazione all’acquisto – per i televisori a tre dimensioni che non prevedono l’utilizzo degli appositi occhialini per la visione stereoscopica c’è ancora tempo – e il vero fattore di innovazione per un televisore, la caratteristica che fa la differenza insomma, si chiama ecosistema.

foto

Le novità di Samsung










Di contenuti, servizi e applicazioni. Accessibili direttamente dallo schermo grande formato e condivisibili con gli altri dispositivi digitali che popolano la casa, smartphone e tablet naturalmente in testa.
Da Praga, dove Samsung ha riunito media, clienti e rivenditori per il suo annuale European Forum, il chaebol coreano ha lanciato – unitamente a una lunga lista di nuovi prodotti in ambito audio e video, informatica e settore elettrodomestici – un messaggio ben preciso al mercato e alla concorrenza su quali sono le sue intenzioni per continuare a dominare la scena nel campo delle Tv. Messaggio che ha trovato come di consueto forza nei (pochi ma di sostanza) numeri snocciolati alla platea da Seokpli Kim, Presidente e Ceo di Sasmung Electronics Europe. “La nostra missione nel 2012 risponde allo sloga pushing boundaries. Nel 2011 abbiamo raggiunto vendite record per 143 miliardi di dollari a livello globale e la prima posizione in 10 diverse categorie di prodotto in Europa. Quest’anno vogliamo arrivare a 13-15 e nel 2013 vogliamo essere market leader in tutti i settori di mercato in cui operiamo”.

E quello dei televisori, fra questi, è un segmento che vede Samsung giocare da dominatrice assoluta o quasi: la sua quota di mercato nel 2011 si è consolidata al 32% nel computo complessivo dei flat panel (tubi catodici esclusi quindi) ed è arrivata al 60% nella fascia di prezzo superiore ai 1.500 euro.
I nuovi televisori saranno solo Led e 3D. In autunno, in Italia, l’Oled da 55 pollici
Super Oled (Organic light emitting diode), Led e plasma. Sono le tre tecnologie di pannello che contraddistinguono le “new entry” del catalogo del colosso coreano, che da quest’anno andrà a commercializzare solo televisori a tecnologia Led (non verranno quindi più prodotti apparecchi Lcd tradizionali con lampada a fluorescenza) e dal 2013
porterà sul mercato solo Smart Tv con capacità 3D, anche a partire dai formati più piccoli (il 22 pollici).
La palma di apparecchio top di gamma va naturalmente al super sottile schermo Super Oled, esibito all’evento di cui sopra (dopo l’anteprima mondiale del Ces di Ls Vegas) ancora in una veste non definitiva a livello estetico. Creato sfruttando una lastra di vetro unica e utilizzando migliaia di sub-pixel Rgb auto illuminanti incorporati direttamente sulla superficie del pannello, è accreditato di qualità delle immagini e dei colori allo stato dell’arte sbarcherà nei negozi italiani in autunno con un prezzo di listino nell’ordine dei 7-8mila euro.

Clicca per Condividere

TAG:
Telecomunicazioni, Samsung Informatica, Evolution Kit, Air, Kim Seokpli, Ciao Tv, Led Smart Tv, Sasmung Electronics Europe, Ssd, Family, Italia, Rgb