IL CASO

Il colosso francese della grande distribuzione culturale sta vivendo uno dei momenti più difficili della sua storia. La famiglia Pinault vorrebbe vendere ma i pretendenti, almeno per il momento, non ci sono. Colpa di un modello di business che non ha retto l’impatto della smaterializzazione dei contenuti e di un’epoca in cui i clienti, pur di avere uno sconto, non esitano a voltare le spalle ai grandi negozi nel centro delle città

dal nostro corrispondente GIAMPIERO MARTINOTTI