(ANSA) – FIRENZE, 18 APR – Si chiama, ironicamente, ‘Veri
Avanzi di Galera’ l’etichetta di una serie di borse realizzate
con vecchie coperte, bambole e mobili, frutto del lavoro con i
detenuti di 150 cooperative di 50 carceri italiane. Prodotti
nati dal progetto ‘Recuperiamoci. Prodotti riciclati di
economia carceraria a fini sociali’ che partecipa alla quarta
edizione del premio ‘Toscana ecoefficiente’, organizzato dalla
Regione.

Un’iniziativa, che vuole far emergere azioni virtuose e
stimolare i comportamenti dei cittadini all’ecoefficienza, a cui
partecipano otto progetti (da quello per trasformare pneumatici
in asfalto a quello per la produzione di pannolini
biodegradabili). La scelta dei vincitori, da quest’anno,
spettera’ anche ai cittadini che potranno votare anche online
(fino al 17 maggio) sul sito web della Regione, dove si trovano
le schede informative degli otto concorrenti. La premiazione e’
in programma il 25 maggio a Firenze nell’ambito della
manifestazione Terra Futura. (ANSA).