Milano, 23 apr. – (Adnkronos) – Da produttori di arredamento a design manager, ovvero provider di servizi di design. Questa e’ oggi Saporiti Italia, storica azienda del design made in Italy, che ha vinto la scommessa della crescita evolvendo il proprio modello aziendale. Avvalendosi cioe’ di competenze specifiche utili a sviluppare progetti complessi, mettendole in rete e gestendo il progetto dalla fase di ideazione fino alla consegna. A spiegarlo all’ADNKRONOS, il presidente e amministratore delegato della maison del design di Besnate, in provincia di Varese, Raffaele Saporiti.

“Noi, in realta’, da un po’ di anni abbiamo cambiato – racconta – quella che era la struttura tradizionale di un’azienda che una volta faceva progetti e complementi di arredo. Oggi facciamo design management, ovvero affrontiamo un progetto, come la realizzazione di una casa, di una banca e di un albergo, quindi qualsiasi ambiente che abbia bisogno di decorazione, arredamento e progettazione architettonica, in maniera integrata, cioe’ ci offriamo ai nostri clienti come provider di servizi di design”. “Non facciamo tutto noi – tiene a precisare – ma integriamo il processo. Siamo design manager che realizzano il processo dall’inizio alla fine”.

Africa, Asia, Medio Oriente, sono le aree del mondo dove la domanda di architettura e design si fa sempre piu’ forte e dove vengono richiesti servizi di natura diversa, competenze che in loco non esistono tutte insieme e tutte contemporaneamente. Saporiti Italia si e’ specializzata proprio in questo filone, lanciando di fatto una nuova tendenza e un nuovo modo di esportare il made in Italy. “Questo e’ cio’ che molti paesi, soprattutto quelli in via di sviluppo, richiedono, soprattutto in Medioriente, in Asia, in Africa e in alcuni mercati degli Usa e dell’Europa. Sono esperienze che stanno avendo uno sviluppo molto importante”. (segue)