(ANSA) – MONZA, 3 MAG – Il legno-arredo brianzolo vola in
Brasile: l’export del settore nel Paese sudamericano infatti
vale 4,5 milioni di euro l’anno e rappresenta il 37,3%
dell’export lombardo di mobili che approdano in Brasile. Una
cifra che e’ parte di un interscambio commerciale, quello tra
Brianza e il Paese carioca, che nel 2011 vale piu’ di 160
milioni di euro. E’ quanto emerge da una elaborazione della
Camera di commercio di Monza e Brianza.

Proprio l’ente camerale, in collaborazione con Promos, ha
organizzato una visita alle realta’ produttive dell’arredo ‘Made
in Brianza’ di una delegazione di 19 operatori brasiliani, tra
buyer, architetti e designer. Un progetto, che si e’ svolto al
termine del Salone del Mobile di Milano, che ha l’obiettivo di
”far conoscere le ‘best practices’ delle imprese del settore
del legno-arredo e il ‘saper fare’ del sistema imprenditoriale
della Brianza – spiegano i promotori -, oltre a puntare a
favorire ulteriormente gli scambi commerciali con il Brasile”.

La Camera di Commercio di Monza, inoltre, per sostenere il
‘Made in Brianza’ ha gia’ lanciato il ‘Passaporto del Mobile
Made in Italy’ che, attraverso l’applicazione di tecnologie
innovative (QR Code), associa ai prodotti contenuti informativi
digitali attivabili dal consumatore finale per mezzo di telefoni
cellulari, in modo da conoscere le caratteristiche, la filiera
di produzione e la certificazione di autenticita’ del prodotto.

(ANSA).