Tre diverse versioni con un unico obiettivo: essere pronta a soddisfare le esigenze di chiunque. Dal giovane a cui piace poter contare su una vettura sportiva e dinamica all’automobilista che vuole essere amico dell’ambiente, dalla famiglia che non ha intenzione di rinunciare alla comodità che generalmente può assicurare una Station Wagon a colui che è alla ricerca di un veicolo capace di offrire molto ad un prezzo contenuto. In poche parole, se si desidera un’auto che può mettere d’accordo tutti, basterà puntare  sulla nuova Seat Ibiza, il frizzante modello del Marchio spagnolo che  dovrebbe essere in vendita a partire dalla prossima primavera con la compatta tre porte, con la grintosa FR, con la versatile ST e con l’efficientissima e verde E-Ecomotive, le cui emissioni di CO2 non superano gli 89 grammi al chilometro.
Dotata di interessanti innovazioni tecnologiche che hanno riguardato tutte le parti dell’auto, l’ultima generazione dell’Ibiza esibisce un look moderno, apripista del design ricercato e positivo a cui si ispireranno le vetture Seat del futuro. Esteticamente è un’auto molto gradevole che fa leva su linee dinamiche ed interni ben strutturati. Nell’abitacolo si nota la cura dei dettagli (le finiture e i rivestimenti sono in pelle), del rinnovato display, del volante e degli utili e comodi portaoggetti. Elementi che portano il comfort a livelli davvero elevati. Così come di grande rilievo sono le motorizzazioni. Se si prendono come punto di riferimento i propulsori a benzina, c’è da dire che  si parte dall’economico 1.2 litri 60 cavalli (44 kW) per arrivare al poderoso 1.4 TSI con doppia sovralimentazione. Sfruttando la potenza dei suoi 150 cavalli ed il cambio DSG integrato, questa versione è in grado di toccare i 100 km/h in appena 7,8 secondi e di raggiungere una velocità massima di 212 chilometri orari. Un motore sicuramente adatto a chi vuole una guida molto prestazionale, ma che è pure disponibile  per la versione familiare ST. Molto efficiente è, poi,  l’Ibiza 1.2 TSI Ecomotive; spinto da 105 cavalli (77 kW) si tratta di un propulsore all’avanguardia, che è in grado di percorrere 100 km soltanto con 5,1 litri, questo grazie anche alla tecnologia startstop che (va ricordato) è di serie su tutta la gamma.
Consumi contenuti ed emissioni ridotte li garantiscono i motori diesel, come il 1.2 E-Ecomotive da 75 cavalli a cui servono solo 3,4 litri per precorrere 100 chilometri.  Molto più potente (143 cavalli) è invece il 2.0 TDI, capace di raggiungere una velocità massima di 210 km/h a fronte di un consumo medio di appena 4,6 litri. Un’auto davvero parsimoniosa il cui costo sarà più che competitivo, nel rispetto della tradizione del Marchio.