Lavoro, ricerca e formazione si fondono a Mirafiori. Sono iniziate questa mattina le lezioni dei corsi di laurea in Ingegneria dell’autoveicolo e design industriale e comunicazione visiva nella nuova sede della cittadella della mobilità, a Torino. La struttura di corso Settembrini ha una superficie di 7.500 metri quadrati, accoglie circa 1.500 studenti ed è dotata di 12 aule e 7 laboratori scientifici. L’area è parte integrante della nuova cittadella della mobilità e si inserisce all’interno del progetto di riqualificazione di Mirafiori. La struttura è stata, infatti, pensata per coniugare modernità e funzionalità all’interno del contesto di fabbrica della zona in cui si trova ed è un esempio concreto della volontà dell’ateneo e degli enti locali di continuare a scommettere sul futuro dell’automotive, della ricerca, dell’innovazione e del design. L’innovazione parte anche dalla nuova segnaletica interattiva presente all’interno della nuova struttura. Si tratta di un progetto di ricerca realizzato dal Politecnico di Torino che prevede la possibilità di orientarsi attraverso smartphone e iPhone. Fotografando la segnaletica in un qualsiasi punto della struttura si potranno ricevere, tramite un software, tutte le indicazioni necessarie per raggiungere la destinazione scelta e muoversi con facilità all’interno della sede. “Oltre il 60% degli studenti presenti nella sede di Mirafiori è straniero – ha commentato il rettore Francesco Profumo -. L’ateneo ha da sempre accolto le aziende all’interno della cittadella politecnica per rafforzare il partenariato con il sistema socio-economico. A Mirafiori è l’ateneo che entra nella fabbrica. Questa è per noi una grande sfida in cui vogliamo far crescere insieme formazione, nuovo polo di ricerca e start up”.

Post correlati

Tags: ,