Mantovadanza, il festival



totale voti

Un cumulo di iscrizioni da leggere e inserire in scaletta, telefonate continue da tutta Italia e un solo obiettivo per tanti danzatori e danzatrici: ballare a Mantova, aspirare ai gradini più alti del podio virgiliano, allo sguardo interessato di giurie di prestigio, alla conquista di borse di studio in scuole importanti.

Inversione di tendenza

Manca poco alla settima edizione di Mantovadanza, dal 30 aprile al 4 maggio con stage, audizioni, borse di studio e concorsi. Prorogate al 24 aprile la chiusura delle adesioni, per rispondere a molte scuole che stanno ultimando la raccolta della documentazione necessaria. Sarà probabilmente l’edizione che batterà ogni record di partecipazioni, ma sarà anche l’anno della danza classica. L’inversione di tendenza, che secondo il programma permetterà alla kermesse di dedicare un intero giorno (venerdì 2 maggio) a punte e tutù, è senza dubbio legata alla presenza a Mantova di Luca Masala, direttore dell’Accademia Princesse Grace di Montecarlo, formatosi tra le Scuole del Teatro La Scala di Milano, dellAmerican Ballet di New York, ha studiato con maestri come Stanley Williams, Marika Besobrasova, Vladimir Vassiliev, Peter Schaufuss, Rudolf Nureyev, Mikhail Baryshnikov. Insieme ai giurati Lucia Geppi e Alessandro Bigonzetti sarà lui ad osservare le esibizioni di scuole, compagnie e solisti, e a condurre una lezione/audizione rivolta al livello intermedio-avanzato dai 13 anni in su.

Scuole

Si muovono in massa le scuole di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. «Sono sempre di più le scuole, accademie e licei di tipo coreutico, che uniscono in una formazione rigorosa materie tradizionali e lezioni di danza», spiega Simone Visentini, direttore tecnico di Mantovadanza. «Per loro queste occasioni sono perfette, per aspirare ad un futuro professionale e farsi notare da insegnanti e direttori competenti. Ma a parte una lieve flessione del modern-jazz, possiamo confermare il grande entusiasmo legato al mondo hip-hop, che muove energie, collaborazioni, e conta su una giuria di grande spessore, come Mr. Byron, Mommo, Marco Cavalloro». Tra gli iscritti si contano già il Balletto di Venezia, il Balletto di Verona, Domus Danza di Schio.

Prove

Torna l’immancabile ricerca del «Giovane talento mantovano», e contestualmente alle selezioni, anche l’assegnazione di diverse borse di studio per stage in scuole prestigiose in tutta Italia. Tra le prove più complesse e coinvolgenti c’è il «Concorso 48 ore», che mette a disposizione un primo premio di 10 mila euro per la compagnia che in due giorni riuscirà a rispettare con creatività, originalità, velocità di invenzione e tecnica il rigido regolamento, che assegna la musica subito prima della creazione coreografica. Mantovadanza si svolgerà interamente sul palcoscenico del Teatro Ariston e nelle sale dell’Officina delle Arti, nel centro di Mantova. Informazioni, programma e iscrizioni: www.mantovadanza.it

Article source: http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/14_aprile_19/mantovadanza-festival-che-quest-anno-batte-ogni-record-934cf260-c7e8-11e3-98e6-75c21d6c5e5d.shtml

"Aria, Acqui, Terra e Fuoco": l’arte e il design di Roberto Giannotti …

Non è solo una retrospettiva dell’opera dell’artista che da sempre lega i suoi lavori ai territori dove espone: “è una mostra dei miei lavori di arte e design incentrata anche sul luogo e dedicata ad Acqui Terme, alla tradizione termale dell’antica città romana proiettata verso il futuro, al rapporto ancestrale con l’acqua, la passione e i sentimenti”. La mostra ha aperto la stagione 2014 di mostre coordinate e patrocinate dal Comune di Acqui Terme nella prestigiosa Sala d’Arte di Palazzo Chiabrera, a due passi dal tempietto della Bollente, e durerà fino al 27 aprile 2014.

In mostra vi sono opere in ceramica e in vetro in una commistione tra tecniche espressive e materiali, per una creatività pura, ma che trova sempre legami col territorio, partendo comunque dai forti legami tra Acqui e la Liguria. Il progetto della mostra infatti nasce infatti da una precedente esperienza in terre di Langa dell’artista; nell’autunno 2013 Giannotti ha esposto infatti e partecipato al progetto “Dal mare alle Langhe”, organizzato dal Comune di Bubbio, presso l’ex Oratorio della Confraternita dei Battuti, realizzando sculture e oggetti di design legati alla cultura materiale del territorio, dai contenitori in terracotta per il vino ad un particolarissimo fornelletto per bagna cauda in ceramica, nel solco della tradizione delle fornaci ceramiche di Albisola.

Nella mostra ad Acqui Terme la novità assoluta è la presentazione di un work in progress, nel corso della mostra, di un oggetto di design strettamente connesso e dedicato all’antica città romana e alle sue terme, frutto della creatività a tutto tondo dell’artista: Roberto Giannotti ha studiato e realizzato infatti un profumo, partendo dalla realizzazione del flacone in terracotta, come nella tradizione classica, allo studio dell’essenza, un omaggio alla femminilità e questo luogo. Il nome, la forma e il profumo di questo oggetto d’arte vivo nelle sue emozioni tattili e sensoriali verranno svelati nei prossimi giorni. Nell’ottica di una condivisione dell’evento con le eccellenze culturali della città non manca una collaborazione con la Libreria Cibrario, legata alle attività di illustratore dell’artista.

Tornando all’inaugurazione di sabato 12 aprile, hanno suscitato piacevole sorpresa i rievocatori del gruppo storico “A Storia” di Savona, associazione savonese che interpreta i periodi storici attraverso l’utilizzo di costumi d’epoca, e che in questa occasione si sono ispirati alla tradizione romana di Acqui Terme offrendosi liberamente alla curiosità e alle fotografie dei turisti. All’evento
acquese collabora con l’artista la fiduciaria della FIVL di Bubbio Elisa Gallo (che, insieme al Comune di Bubbio, ha dato vita al progetto dal “Mare alle Langhe”), Morgana Caffarelli e Chiara Lanzi, oltre all’azienda Vini Torelli di Bubbio.
La mostra è a ingresso libero.

Orari dal martedì al venerdì ore 17,30-19,30
Sabato e domenica ore 10-12 e 16-19,30
Lunedì chiuso

Article source: http://www.atnews.it/2011-08-04-23-47-02/item/11879-aria,-acqui,-terra-e-fuoco-l-arte-e-il-design-di-roberto-giannotti-per-la-bollente.html

Torna a Pontremoli ‘Bancarelfiore’

Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale di La Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.

Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Matteo Cantile, Benedetto Marchese.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio
Pagano, Alberto Scaramuccia, Giulio Silvano e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Article source: http://www.cittadellaspezia.com/Lunigiana/Cultura-e-Spettacolo/Torna-a-Pontremoli-Bancarelfiore-156417.aspx

OnePlus One: svelato il design e le cover intercambiabili

Gianluca Belloni

Luxottica, leader nel settore eyewear, offre a tutti i designer l’occasione di progettare una linea di occhiali in metallo, da sole e da vista, che esalti lo stile essenziale e un innovativo sistema di chiusura brevettato.

I partecipanti dovranno progettare e sviluppare il design di una linea di occhiali in metallo da sole e da vista caratterizzati dallo stesso linguaggio stilistico. L’intera montatura (o full-rim) dell’occhiale e le aste verranno ricavate e realizzate lavorando lastre di metallo da 0,5 mm. Una particolare attenzione è richiesta nell’utilizzo e interpretazione dell’aggancio brevettato il quale permette l’assemblaggio tra cerniera ed asta senza l’utilizzo di viti.

La partecipazione al contest online è gratuita e aperta a designer e creativi di ogni età e nazionalità. I partecipanti possono scegliere di presentare uno o più progetti, ma saranno accettate solo le proposte pubblicate sul sito www.desall.com attraverso la pagina di upload dedicata al contest “Full Metal Frame”.

Premi
- 1° premio: 3.000,00 euro
- 2° premio: 1500,00 euro
– 3° premio: 500,00 euro

» Regolamento

pagina ufficiale del contest: http://des.al/luxottica


Keyline è un’azienda innovativa nel contesto globale della progettazione e della produzione di chiavi. È leader nella tecnologia delle chiavi auto con transponder ed è sempre alla ricerca di nuove soluzioni e tecnologie applicate alla chiave e al suo utilizzo. In quanto realtà di riferimento a livello globale nella produzione di qualsiasi tipo di chiave, Keyline è ora alla ricerca della chiave capace di diventare una sua icona in fatto di stile, design ed ergonomia.

pubblicato in data: 19/04/2014

Article source: http://www.professionearchitetto.it/concorsi/notizie/19328/Full-Metal-Frame

iPhone 6: ecco il design sulla base delle prime indiscrezioni

Di un iPhone con display più ampio si parla ormai da anni. Voci simili sono state smentite più volte nel corso degli anni, ma l’indiscrezione è dura a morire e si ripresenta di anno in anno in attesa di una conferma da parte di Apple.

Per quest’anno si parla di due varianti rilasciate con tempistiche diverse, caratterizzate da display da 4,7 e 5,5″. I rumor sul primo modello sembrerebbero comprovati da numerose fotografie provenienti dalle catene di montaggio in Oriente, ma non solo. Dello smartphone sono stati mostrati anche gli schemi di progettazione ed alcune custodie protettive e, partendo da questi, Martin Hajek ha realizzato alcuni concept che potrebbero mostrare le sembianze estetiche di iPhone 6.

I render mostrano un dispositivo dal profilo sottile, con angoli arrotondati e con il tasto per l’accensione posto sul lato destro. Si tratta di una disposizione nuova per gli smartphone della Mela, probabilmente giustificata dall’aumento di volume e dalle dimensioni dell’intero dispositivo.

Il designer ha approntato anche un’immagine comparativa, in modo da meglio definire le differenze in fatto di dimensioni fra il modello top di gamma attuale, iPhone 5S, il prossimo da 4,7″ e l’ulteriore (ed ancora più dubbio) modello da 5,5″.

Al momento in cui scriviamo mancano conferme riguardo alle scelte strutturali compiute da Apple per il prossimo top di gamma. Seguendo il ruolino di marcia annuale della società, iPhone 6 sarà ufficializzato dopo l’estate, con un ipotetico lancio commerciale previsto per il mese di settembre.

Altri render di iPhone 6 possono essere trovati su Nowhereelse.fr, in questa pagina.

Article source: http://www.hwupgrade.it/news/apple/iphone-6-ecco-il-design-sulla-base-delle-prime-indiscrezioni_51994.html

Imik Design

ciondoli geometrici da Berlino


19.4.2014 / / moda
tags / , , , ,


<!–
imik_09
–>

imik_09

Qualcuno che seguo su Twitter ha twittato o RT questa citazione “Non vediamo le cose come sono, le vediamo come siamo” (A. Nin).

Mi dispiace, non ricordo più chi è stato, so che è banale, forse scontata, filosofia e letteratura in materia possono riempire un’intera regione, ma so che mi ha colpita molto e ci penso e ci ripenso da allora.
E torna in mente quando vedo le immagini delle creazioni di Imik.
Che avevano in mente i designer? E che viene in mente a voi guardandole? E alla sottoscritta?

Imik è un brand che nasce a Berlino nel 2012, con l’intento unire scultura, design, illustrazione, video e architettura.
Un modo per dare forma ai diversi interessi dei fondatori, alle loro differenti provenienze culturali, ai diversi vissuti. Vedetelo come un contenitore, con le pareti di permeabile membrana, che pian piano si riempie. In bilico tra Berlino, l’Italia e la Colombia.

Se volete potete acquistare online qui.

imik_01

imik_02

imik_03

imik_04

imik_05

imik_06

imik_07

imik_08

imik_09

The following two tabs change content below.

Il Mio Profilo TwitterIl mio profilo Instagram

Il Mio Profilo TwitterIl mio profilo Instagram

Article source: http://www.frizzifrizzi.it/2014/04/19/imik-design/

Web-marketing

Nam Milano S.r.l. (guarda il profilo) @

Milano




Stage

Descrizione

Siamo un Ente di Formazione Musicale – Scuola di Musica professionale di Milano.
Cerchiamo stagista per comunicazione, web-marketing- Seo.
Impegno part-time con retribuzione/rimborso spese.
La candidata/il candidato si occuperà di lavorare con il responsabile marketing, sviluppando contenuti web e gestendo gli strumenti per il web-marketing.

Richieste:

-uso di strumenti web-marketing, analytics, social network
-buona capacità comunicativa, in particolare per scrittura contenuti e comunicati stampa
-attitudine giovanile e passione per la musica

La sede di lavoro è a Milano in Via Ponte Seveso n. 27  (zona Staz. Centrale).

Oggi

Candidati online  
oppurePassaparola


carica un file…


Per cambiare foto devi cancellare quella vecchia.
 

Invia il tuo CV in formato pdf. Max 500kb

Dichiaro di aver letto attentamente la Privacy Policy di Crebs e autorizzo al trattamento dei miei dati.

Article source: http://crebs.it/jobs/view/ricerca-stagista-per-comunicazione-web-marketing-seo/

MAP – PIN Trieste Contemporanea – 1a edizione concorso di design

Il Comitato Trieste Contemporanea bandisce l’undicesima edizione del Concorso Internazionale di Design Trieste Contemporanea con l’obiettivo di far conoscere le espressioni più originali del design dei Paesi dell’Europa centro orientale.

L’iniziativa è promossa con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri italiano e dell’In.C.E. Iniziativa Centro Europea. Si avvale della collaborazione del Museum of Architecture and Design-Ljubljana (BIO 50, 24th Biennial of Design), dell’Institute for Contemporary Art-Zagreb e del Museo Civico di Storia Naturale di Trieste.

Oggetto – sezione generale

Scegliere un soggetto (bene materiale o immateriale) che sia un elemento originale e distintivo (di valore riconosciuto o potenziale) di un luogo sito nei paesi a cui il bando è aperto, l’obiettivo sarà quello di evidenziarne il valore culturale e turistico.

Ai candidati è quindi richiesto di progettare un kit composto da un prodotto di design contemporaneo inedito, che sia un oggetto souvenir di piccole dimensioni producibile in piccola serie e a basso budget, e da un flyer informativo accompagnatorio.

Premio Trieste

Il concorso prevede quest’anno l’assegnazione del premio Trieste al miglior progetto dedicato specificatamente al Tethyshadros insularis, il formidabile adrosauroide vissuto circa 70 milioni di anni fa, noto come Dinosauro Antonio, esposto al Museo Civico di Storia Naturale di Trieste e rinvenuto al sito del villaggio del pescatore in provincia di Trieste.

Requisiti di partecipazione

Il concorso è aperto a tutti i progettisti nati nei paesi aderenti all’In.C.E. (Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia e Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Italia, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Serbia, Slovenia, Ucraina, Ungheria) ed è esteso anche ai progettisti nati in Estonia, Germania, Kosovo, Lettonia, Lituania e Turchia.

Ogni candidato può partecipare con un solo progetto, salvo l’opzione di concorrere con due progetti diversi esclusivamente uno nella sezione generale e uno nella sezione del premio Trieste.

Premi

Gli elaborati selezionati dalla giuria verranno esposti a Trieste nella mostra conclusiva del concorso e pubblicati in un catalogo online sul sito di Trieste Contemporanea.

Premio Beba: per il più giovane progettista tra quelli selezionati: Euro 1000,00.
Premio Trieste: per il miglior progetto dedicato: Euro 1000,00.
Premio In.C.E.: per il miglior progetto proveniente da uno dei paesi In.C.E. non membro dell’unione Europea: Euro 3000,00.
Premio Gillo Dorfles / Primo premio Trieste Contemporanea 2014, per il miglior progetto assoluto 2014: Euro 4000,00.

Consegna e iscrizione entro le 24 (ora italiana) del 15 giugno 2014.

» Bando

web www.triestecontemporanea.it/mappin

pubblicato in data: 18/04/2014

Article source: http://www.professionearchitetto.it/concorsi/notizie/19325/MAP-PIN-Trieste-Contemporanea