VILLA SG (Rc). Al Nostro/Repaci, il 10 febbraio, un’altra tappa di … – ZOOMsud.it

(rep) Dopo il successo della prima giornata di open day del 23 gennaio l’Istituto d’Istruzione Superiore “Nostro/Repaci“ di Villa San Giovanni riapre le porte agli studenti mercoledì 10 febbraio.

Le attività di orientamento sono rivolte agli studenti delle terze classi della scuola secondaria di primo grado e loro genitori che si stanno preparando a una scelta sicuramente difficile, da affrontare seguendo le proprie attitudini e inclinazioni, ma senza trascurare gli sbocchi per il futuro universitario o lavorativo.

C’è tempo fino alle ore 20 del 22 febbraio 2016, intanto il dirigente prof.ssa Maristella Spezzano li invita a visitare l’Istituto “Nostro/Repaci“di Villa San Giovanni che offre un ventaglio di offerta formativa, ricca e variegata; si potrà scegliere di intraprendere gli studi liceali e al Liceo “Luigi Nostro” si potrà scegliere tra liceo classico, scientifico, scienze umane, economico sociale, linguistico, scienze applicate e il nuovo liceo sportivo autorizzato con delibera Consiglio provinciale n.2/2013 e con delibera Giunta regionale n. 40/2015; si potrà operare una scelta relativamente all’Istituto Tecnico Economico “Leonida Repaci” anche con il nuovo indirizzo Turismo.

Gli studenti che parteciperanno all’iniziativa di orientamento “Porte aperte“ avranno l’opportunità di una visita guidata dell’Istituto, di parlare con i docenti delle attività didattiche, dei curricula di studio e delle strutture, attrezzature e servizi della scuola, una scuola di eccellenza, all’avanguardia nel dare ai giovani studenti una formazione ampia e articolata, utile ad acquisire le conoscenze, le abilità e le competenze adeguate a leggere e interpretare la realtà con atteggiamento critico, razionale, ma anche creativo e progettuale.

Ottimi risultati sono stati raggiunti dal 30% degli studenti dell’Istituto nelle prove d’esame di Stato, ben il 50% si è attestato in una fascia compresa tra 80 e 100/esimi; eccellenti sono i risultati delle prove Invalsi, superiori alla media nazionale per Italiano e Matematica; numerosi sono i riconoscimenti, anche a livello nazionale, della preparazione degli studenti del “Nostro/Repaci“ di Villa San Giovanni, la scuola che dà più opportunità, tra tradizione e innovazione.

È ricchissimo l’ampliamento dell’offerta formativa dai Viaggi d’istruzione in Italia e all’estero ai Viaggi – studio all’estero, dai Seminari, convegni, conferenze, ai Laboratori Musicale, Teatrale e Coreutico, Lettura, Linguaggi multimediali, Incontri con esponenti del mondo della cultura e della ricerca scientifica, Attività Sportive Alternanza scuola – lavoro, Educazione alla legalità, alla salute, ambientale, stradale. E ancora Preparazione ai Test d’ingresso Facoltà scientifiche, preparazione alle certificazioni patente europea del computer, Nuova ECDL,                     la scuola è anche sede di esami Cambridge e ECDL.

Il diploma è valido per l’accesso a tutte le Facoltà universitarie e ai pubblici concorsi, anche nelle Forze armate.

Elena Scopelliti        

In biblioteca civica esposti i quadri di Valentina Franceschi

Prosegue fino a sabato 27 febbraio nella biblioteca civica “Padre Maccà” dipiazza Vellere a Madonnetta di Sarcedo l’esposizione della personale della pittrice Valentina Franceschi.

Classe 1971, originaria di Varese, l’artista ha iniziato a dipingere ad olio a soli nove anni. Diplomata al liceo artistico statale di Venezia, ha frequentato l’Istituto Universitario di Architettura a Venezia. Il curriculum vanta anche un corso di restauro architettonico e uno di iconografia con il maestro Giavanni Mezzalira.

Valentina Francesci ha partecipato a molti concorsi nazionali e internazionali e ottenuto premi importanti come “Creatività 2000”, la “Vela de’oro” e il “Golden Mercury 2000” (primo premio selezione critica.

Attualmente ha un suo studio d’arte e architettura e insegna corsi di pittura a Sarcedo.

Del suo lavoro la critica d’arte Mariarosa Belgiovine ha scritto: “Spesso le emozioni vibranti si concentrano sulla tela sprigionando risultati di intenso impatto emotivo e i suoi ricordi si materializzano con la fusione del segno e del colore”.

La mostra è visitabile nel consueto orario di apertura al pubblico: dal martedì al venerdì dalle 14 alle 20; venerdì, dalle 14 alle 18; sabato, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.

Article source: http://www.ilgiornaledivicenza.it/territori/thiene/sarcedo/in-biblioteca-civica-br-esposti-i-quadri-br-di-valentina-franceschi-1.4632064

A’ Design Award & Competition 2016 – premio ai migliori progetti di …

È aperta la partecipazione alla nuova edizione di A’ Design Award Competition, il concorso internazionale e annuale che seleziona i migliori progetti di design, che siano prototipi, prodotti finiti o in fase di ideazione, e li premia con una campagna volta a diffondere e far conoscere tali idee o produzioni.

Il concorso è aperto a 100 categorie di prodotti, ciascuna delle quali ha delle sue regole di valutazione e di partecipazione. Tra le categorie: design di mobili, architettura, packaging, graphic design, yacht design, universal design, luxury design, etc..

Oltre ad un trofeo in acciaio, bagnato in oro o platino e ad un attestato, i progetti vincitori saranno illustrati in un libro: l’A’ Design Award Winner Designs’ Book che sarà distribuito ad autorevoli rappresentanti della stampa. A’ Award Competition organizza, per i designer vincitori, una serata di gala e una cerimonia di premiazione in Italia. Saranno invitati rappresentanti della stampa, possibili acquirenti, designer e aziende in modo da dare ai vincitori l’opportunità di stabilire collegamenti relazionali.

I lavori (anonimi) sono giudicati da un’influente giuria composta da esperti accademici, professionisti ed esponenti del mondo della stampa. Per ciascuna categoria del premio è previsto il pagamento di un contributo. I dettagli sono alla pagina: competition.adesignaward.com/concurrentfees.php

info: competition.adesignaward.com 
Vincitori della precedente edizione: competition.adesignaward.com/winners.php

pubblicato in data: 08/02/2016

Article source: http://www.professionearchitetto.it/concorsi/notizie/22118/A-Design-Award-Competition

Miele, nuova proposta al Festival di Sanremo 2016

Miele - Mentre ti parlo

Mentre ti parlo di Miele prima per passaggi radiofonici

Il brano Mentre ti parlo della giovane cantautrice siciliana MIELE (vincitrice di Area Sanremo), in gara alla 66ª edizione del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte, è primo per passaggi radio (188) e trasmesso dal più alto numero di emittenti (27) tra gli 8 giovani in gara, secondo i dati rilevati da Earone (servizio di classifiche musicali in tempo reale) nella settimana che precede la kermesse canora (29 gennaio – 5 febbraio).

Il brano, firmato dalla stessa Miele (al secolo Manuela Paruzzo) insieme ad Andrea Rodini, è disponibile su iTunes, mentre il disco, che contiene conterrà “Mentre ti parlo”, uscirà durante la settimana del Festival. Read more »

Article source: http://www.lagazzettadellospettacolo.it/musica/22719-miele-nuova-proposta-al-festival-di-sanremo-2016/

Uno straordinario viaggio attraverso il meglio della cultura …

La XIV Edizione del Congresso Internazionale di Gastronomia “Madrid Fusión” si è svolta a Madrid, in Spagna, nei giorni Lunedì 25, Martedì 26 e Mercoledì 27 Gennaio 2016. Madrid Fusión quest’anno era dedicata a “El Lenguaje De La Post Vanguardia” (Il Linguaggio Della Post Avanguardia). Ovviamente per “avanguardia” s’intende quella “culinaria” e l’intenzione è stata quella d’individuare “il nuovo cammino della creatività”.

Il Vertice si è tenuto, come in quasi tutti gli anni precedenti, nell’accogliente sede del “Palazzo Municipale dei Congressi” della bella Capitale Spagnola.

Il “Palacio Municipal de Congresos” (progettato dall’Architetto Urbanista Spagnolo Ricardo Bofill Levi, e inaugurato nel 1993), in Avenida de la Capital De España 21, è ubicato nella nuova e avveniristica zona fieristica di Madrid, “Campo de las  Naciones”, vicinissima all’Aeroporto Internazionale Madrileno di “Adolfo Suárez Madrid-Barajas”.

Il Comitato d’Onore di “Madrid Fusión” è presieduto da Sua Maestà il Re Felipe VI, e da molti personaggi delle Istituzioni Nazionali e Locali come il Presidente della Comunità Autonoma di Madrid, la Signora Cristina Cifuentes Cuencas, il Sindaco di Madrid, la Signora Manuela Carmena, la Ministra dell’Agricoltura, la Signora Isabel García Tejerina e il Segretario di Stato del Commercio e del Ministero dell’Economia e Presidente ICEX, Signor Jaime García-Legaz Ponce. Ne fanno parte anche alcuni straordinari Chef Spagnoli, famosi in tutto il Mondo: Ferran Adrià, Juan Mari Arzak, Martín Berasategui, Joan Roca, Pedro Subijana, Paco Torreblanca.

Tra i Patrocinatori Istituzionali dell’Evento anche l’Instituto De Comercio Exterior (ICEX), l’Instituto De Turismo De España (Turespaña) e la Comunità dell’Ufficio del Turismo Spagnolo “I need Spain”.

Il Vertice Internazionale di Enogastronomia si è svolto coinvolgendo contemporaneamente i vari piani del grande edificio su diversi fronti.

Nel grandissimo Auditorium si susseguivano gli “Show Cooking” presentazioni culinarie di famosi Chef provenienti da moltissime parti del Mondo e interessanti dibattiti con personaggi illustri della gastronomia internazionale, oltre ad affascinanti filmati che presentavano mondi e metodi lontani. Poi si alternavano le premiazioni e i concorsi tra i quali quello del “X Concurso de Cocina Creativa con Productos Italianos”, patrocinato dalla Salumi Negrini di Ferrara, e il “Premio Cocinero Revelación 2015”.

Hanno portato il loro contributo al Congresso, e hanno dato il meglio della loro arte culinaria, più di 100 super prestigiosi e super acclamati Chef, in moltissimi casi anche “super stellati”, provenienti da 14 Paesi, come Joan Roca, Elena Arzak, Eneko Atxa, Alexandre Gauthier, Will Guidara, Daniel Humm, Nooror Somany Steppe, Jorge Vallejo, David Muñoz, Mario Sandoval, Sergi Arola, Paco Morales, Dani García, Neil Harbisson, Susi Díaz, Tatsuo Nishizawa, Paco Roncero, Setsuko Yuuki, Pepe Solla, solo per citarne una minima parte.

Per l’Italia hanno “brillato” lo Chef Paolo Lopriore, che insieme all’artista Andrea Salvetti (scultore e designer) hanno fatto una bellissima presentazione di due preparazioni tecno/gustose e lo Chef Massimo Bottura (Tre Stelle Michelin) che è stato premiato come “Chef Europeo dell’Anno”.

Nelle varie sale, ai diversi piani, del Palazzo Municipale dei Congressi, si poteva assistere a conferenze stampa e a incontri gastronomici con altri Paesi; quest’anno, la Nazione invitata (messa in vetrina) è stata la Thailàndia con la sua “scintillante Cucina”.

Oltre a tutto ciò, in contemporanea, si svolgevano anche altre importanti e numerose iniziative intraprese dai moltissimi (circa 200) espositori presenti.

In ampie zone del Palazzo, erano stati allestiti, infatti, numerosi Stands Enogastronomici Internazionali, in rappresentanza di tutto ciò che si può collegare al settore in questione.

Un particolare e ampio spazio, al piano terra, era dedicato, con molti stands ed eventi, a “Saborea España” per conoscere il meglio delle tradizioni gastronomiche Spagnole. Il responsabile di questa particolare sezione era lo Chef, “Due Stelle Michelin”, Mario Sandoval e la “Federacion de Cocineros y Reposteros de España” (FACYRE) di cui Mario è Presidente.

In parallelo e a integrazione di “Madrid Fusión 2016”, anche molti incontri e straordinarie degustazioni (come quella dei Vini della “Ribera del Duero”) per “Enofusión 2016”, tutto sul mondo del Vino Spagnolo.

Come sempre, per me, è stato un grande piacere rivedere moltissimi amici, tra cui molti grandi Chef, e i bravi giornalisti Ignacio Medina e Juan Manuel Bellver Sánchez, presenti in qualità di conduttori o giurati nei vari eventi.

Il Congresso vero e proprio è finito, nella serata di Mercoledì 27 Gennaio, tra moltissimi applausi.

L’Evento Gastronomico di Madrid non coinvolgeva soltanto il “Palacio Municipal de Congresos” ma era diffuso, grazie all’attenta organizzazione del Comune, anche in tutta l’accogliente Capitale Spagnola con il “Gastrofestival 2016 – Cómete Madrid ”. Infatti, dal 23 Gennaio al 7 Febbraio, in più di 400 tra locali di ristorazione, musei, galleria d’arte, scuole di cucina, teatri, cinema si potevano approfondire tutti i vari aspetti della gastronomia Spagnola.

Per “Madrid Fusión 2016” le serate, per la Stampa Internazionale, sono state dedicate, la prima, un’anteprima, la sera di Domenica 24 Gennaio, al cocktail-party, svoltosi nel bellissimo contesto del Ristorante Tailandese “Thai Garden 2112”, dove siamo stati allietati da un affascinante spettacolo di danze caratteristiche sia della Thailàndia che della Spagna.

La seconda, Lunedì 25 Gennaio, presso il “Centro Comercial ABC Serrano” nei grandi spazi di “El  Buffet ABC Serrano”, del Gruppo del premiatissimo Chef Pedro Larumbe, per la presentazione, con un cocktail-party, della Seconda Edizione di “Madrid Fusión Manila” che si svolgerà, nella Capitale della Repubblica delle Filippine, dal 7 al 9 Aprile 2016.

La terza serata è stata tutta dedicata alla magnifica cena, abbinata ai Vini della “Ribera del Duero”,  presso il mitico (Due Stelle Michelin) Ristorante “Santceloni” di Madrid, dove ho rivisto con piacere, tra molti altri amici, il bravissimo Chef titolare Óscar Velasco.

Nella quarta sera, un classico, il sempre divertente e interessante giro per alcuni dei migliori Ristoranti e Locali di Tapas della Capitale: “Lavinia” straordinaria Enoteca di fama Internazionale, “Platea” il “Centro Gastronomico più Grande d’Europa” (6.000 mq., 12 Ristoranti con 6 Stelle Michelin) con una grande pluralità di offerte gastronomiche oltre alla possibilità di assistere a bellissimi spettacoli, “Puerta 57” una “perla incastonata” nella mitica struttura dello Stadio “Santiago Bernabeu”, l’accogliente Ristorante “Atrapallada” dove si gusta la buona e sincera Cucina Galiziana.

Una Manifestazione così imponente, vasta e ricca è stata, anche quest’anno, perfettamente gestita dall’Organizzazione di “Madrid Fusión” con il suo Presidente José Carlos Capel, il Vicepresidente Manuel Quintanero, la Direttrice Lourdes Plana, la Coordinatrice Ana Capel, la Responsabile della Stampa Internazionale Esmeralda Capel, con tutto il loro preparato, efficiente e gentile Staff.

Anche “Madrid Fusión 2016 – El Lenguaje De La Post Vanguardia” è stata un’Edizione di grande successo, confermato sia dall’affluenza di migliaia di visitatori sia dalla partecipazione di centinaia di giornalisti che, per tre giorni, hanno potuto effettuare uno straordinario viaggio attraverso il meglio della “Cultura Gastronomica Internazionale”.

Giorgio Dracopulos


www.madridfusion.net

https://vimeo.com/151187839

www.esmadrid.com/gastrofestival

www.enofusion.com

 

 

Article source: http://corrieredelvino.it/gastroviaggiando/uno-straordinario-viaggio-attraverso-il-meglio-della-cultura-gastronomica-internazionale-madrid-fusion-2016

“Le piazze fanno… centro”, online l’avviso per il concorso

Viterbo – Domande entro il 2 marzo – Bando per la valorizzazione e la riqualificazione degli spazi cittadini

Andrea Belli, presidente Ance 

Raffaela Saraconi 

Viterbo – Comune di Viterbo e Ance (associazione nazionale costruttori edili) insieme per la valorizzazione e la riqualifcazione di alcune piazze e vie del centro storico. È online l’avviso pubblico per il concorso nazionale di idee Le Piazze fanno… Centro. Per partecipare c’è tempo fino alle ore 12 del prossimo 2 marzo.

Tutta la documentazione (compreso il modulo per la domanda) è scaricabile sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it, sezione servizi online – concorsi lezioni.

“La rivitalizzazione del centro storico di Viterbo – ha sottolineato l’assessore all’urbanistica Raffaela Saraconi – riveste un’importanza fondamentale per la città, non solo sul piano urbanistico, ma anche su quello artistico, storico, ambientale, commerciale, turistico, artigianale e di aggregazione sociale. L’area interessata dal concorso di idee comprende piazza san Sisto, piazza Fontana Grande, via Cavour, piazza del Plebiscito, via Roma, piazza delle Erbe, via San Lorenzo, piazza del Gesù, piazza della Morte, piazza San Lorenzo. Le piazze interessate, insieme alle vie immediatamente vicine, rappresentano la centralità di Viterbo.

La proposta d’insieme contribuirà a garantire una migliore qualificazione dei luoghi di alto valore simbolico e monumentale del nostro centro storico e e della nostra città. Alcuni dettagli del concorso d’idee li avevamo già anticipati lo scorso gennaio nell’ambito di una conferenza stampa – ha spiegato ancora l’assessore Saraconi -: ora siamo entrati nella fase operativa. È un progetto in cui tutti noi crediamo molto. Il sindaco Michelini in primis. Confidiamo di ricevere molte proposte. Bandire un concorso significa realizzare una buona architettura e al tempo stesso consentire ai professionisti, soprattutto ai giovani, di liberare le loro idee e la loro creatività. Con questo concorso ci apriamo allo sguardo degli altri – ha concluso l’assessore all’urbanistica di Palazzo dei Priori -: un’apertura verso una visione europea che una città come Viterbo merita”.

Dello stesso avviso anche Andrea Belli, il presidente Ance di Viterbo, realtà che insieme al Comune sta portando avanti il concorso di idee. Concorso che, va ricordato, prevede un premio di 10 mila euro per il vincitore, mentre al secondo e al terzo classificato verrà riconosciuto un rimborso spese rispettivamente pari a 5 mila e 3 mila euro. “La realizzazione delle scelte adottate attraverso il concorso di idee – ha evidenziato Belli – dovrà perseguire l’obiettivo di migliorare la qualità urbana, ma anche rilanciare l’immagine della città e la sua capacità di attrazione di investimenti pubblici e privati. Per questo si darà molta attenzione ad alcuni aspetti, come ad esempio il sistema di illuminazione, i percorsi pedonali, il tipo di arredo, la valorizzazione degli spazi prospicenti le attività commerciali, ma anche tutte quelle soluzioni che consentano l’abbattimento delle barriere architettoniche e la realizzazione di percorsi protetti per bambini e non solo”.

“Ci teniamo a ringraziare per la fattiva e preziosa collaborazione – hanno concluso l’assessore Saraconi e il presidente Ance Belli – il consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, rappresentato dall’architetto Leopolodo Freyrie, e naturalmente l’ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori di Viterbo, presieduto dall’architetto Danilo Pasquini e l’ordine degli ingegneri di Viterbo, guidato dall’ingegner Piero Bacchiarri”.

Il concorso è aperto agli architetti e agli ingegneri, abilitati all’esercizio della professione e iscritti ai rispettivi ordini professionali. Sono inoltre ammessi i soggetti in possesso di laurea magistrale con indirizzo in architettura del paesaggio, pianificazione urbana e politiche del paesaggio, pianificazione territoriale, eccetera.

Tutta la documentazione richiesta dovrà pervenire o a mezzo servizio postale di Stato, o corriere autorizzato, oppure tramite consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Comune di Viterbo, all’interno di un unico pacco sigillato, con sopra riportata la dicitura Comune di Viterbo – Sportello Unico per l’Edilizia – via Garbini 84/b, piano terra – 01100 Viterbo – Concorso nazionale di idee Le Piazze fanno… Centro.

 

8 febbraio, 2016

Article source: http://www.tusciaweb.eu/2016/02/piazze-fanno-centro-online-lavviso-pubblico-per-concorso/

Nuova foto per il Samsung Galaxy S7: design simile al Galaxy S3 e …

Stiamo entrando nel vivo del countdown riguardante la presentazione del Samsung Galaxy S7, visto che l’evento è in programma domenica 21 febbraio alle 19 italiane nell’ambito del Mobile World Congress 2016. Anche oggi non poteva mancare l’indiscrezione di turno per un modello attesissimo dal grande pubblico, questa volta con una particolare focalizzazione sulla scocca posteriore del modello.

Come potete notare dalla foto riportata ad inizio articolo, se confermata la voce si tratterebbe di un ritorno al passato per il Samsung Galaxy S7 dal punto di vi sta del design, visto che a primo impatto ho subito pensato alla struttura del Samsung Galaxy S3. Non a caso il modello più amato in questi anni dal pubblico che ha a cuore le sorti del brand asiatico nel mondo degli smartphone.

In questi minuti si discute molto in Rete della possibile scelta da parte dell’azienda e sembrerebbe che, al dì là della nostalgia verso un prodotto risalente a quattro anni fa, un possibile Samsung Galaxy S7 con la struttura simile al Galaxy S3 certo non esalterebbe il pubblico. Va detto che l’immagine riportata giunge direttamente dal Vietnam, in particolare dal sito TechRum, ragion per cui va presa per quello che è in attesa che il modello venga svelato dal produttore tra poco più di dieci giorni.

L’occasione è stata utile per la fonte anche per concentrarsi su alcune specifiche hardware del modello. In questo senso trovo interessante che si parli della stessa memoria RAM (4 GB di RAM LPDDR4) per i due processori con i quali il Samsung Galaxy S7 verrà commercializzato in giro per il mondo. Quanto alla batteria, si parla di una durata sugli standard che in questi mesi abbiamo imparato a conoscere con un altro top di gamma dell’azienda, ovvero il Samsung Galaxy Note 5. Credibile uno scenario del genere?

Article source: http://www.optimaitalia.com/blog/2016/02/08/nuova-foto-per-il-samsung-galaxy-s7-design-simile-al-galaxy-s3-e-sorpresa-sulla-ram/246724

Tecnica e design: Oventrop presenta il nuovo sistema di …

08/02/2016 – Il radiotermostato abbinato al servomotore dedicato, installato direttamente sulla valvola AV9, sono gli elementi che compongono il nuovo sistema di regolazione R-Tronic di Oventrop: un sistema appositamente progettato per contribuire al miglioramento del clima ambientale e alla riduzione dei consumi attraverso il controllo della temperatura.

Il nuovo sistema di regolazione R-Tronic di Oventrop fornisce sul suo ampio display digitale sia i dati relativi al livello di CO2, sia quelli relativi al livello dell’umidita relativa, mettendo l’utente nelle migliori condizioni per provvedere alle opportune e relative azioni come per esempio l’aerazione del locale o la deumidificazione.

Oventrop propone ai professionisti diverse versioni del sistema con funzioni differenti a seconda delle necessità come, ad esempio, la versione RT-B che consente la misurazione e il controllo della temperatura ambiente anche con programmazione oraria e giornaliera, la versione RTF-B che oltre al controllo della temperatura visualizza il valore dell’umidità relativa e la versione RTFCK a cui si aggiunge la funzione di misurazione del livello di CO2.

Alla gamma, inoltre, si aggiungono anche i modelli R-Tronic WAK da impiegare in abbinamento a ventilconvettori e i-Tronic (solo informativo) nella versione da incasso, a parete o con supporto da tavolo e connettore di rete. A breve sarà disponibile presso i migliori rivenditori anche l’unità Synet CR in grado di mettere in rete e gestire fino a 16 radiotermostati con la possibilità di accedere al sistema anche via web e tramite App per dispositivi iOS e Android.

Per l’installazione del sistema R-Tronic non sono necessarie ne opere murarie, ne interventi di un elettricista e il radiotermostato, che si fissa molto semplicemente alla parete, può dialogare con uno, due o tre servomotori a batteria facilmente abbinabili alle valvole dei corpi scaldanti.

L’abbinamento alle valvole di tipo preregolabile della serie “AV9”, oltre a garantire il corretto apporto di fluido vettore, offre interessanti vantaggi come la possibilità di disporre di 17 valori di preregolazione, di bilanciare la rete a servizio dei corpi scaldanti, di prevenire transitori anomali, di rispettare le portate di progetto e di ottenere sia una migliore efficienza, sia un maggiore risparmio energetico.
 

OVENTROP su Edilportale.com
 

Article source: http://www.edilportale.com/news/2016/02/aziende/tecnica-e-design-oventrop-presenta-il-nuovo-sistema-di-regolazione-per-il-miglioramento-del-comfort_50134_5.html

Kahn Design WB12 Vengeance al Salone di Ginevra 2016

Prestazioni da supersportiva, design accattivante e ricerca dei materiali saranno i punti di forza della nuova WB12, supercar prodotta da Kahn Design. La novità della factory diretta da Afzal Kahn farà il debutto al Salone di Ginevra, in programma dal 3 al 13 marzo 2016. Ispirata alla prima generazione della Aston Martin Vanquish e realizzata partendo dal telaio della DB9, la WB12 Vengeance attirerà l’attenzione del pubblico ginevrino grazie alle soluzioni adottate.

Se lo chassis è condiviso con la granturismo inglese, la carrozzeria della WB12 Vengeance è completamente nuova e realizzata in alluminio, operazione che richiede grande esperienza e capacità artigianali. Al frontale la griglia è realizzata dal pieno, mentre i cerchi in lega sono prodotti da Borrani con diametro di 20 pollici all’anteriore e 21 al posteriore. Al posteriore svettano i gruppi ottici a LED dalla forma circolare e i tubi di scarico incastonati nell’estrattore in fibra di carbonio.

In attesa di vederla al Salone di Ginevra 2016, sotto al cofano della coupé prodotta da Kahn batterà una motorizzazione a dodici cilindri realizzata accoppiando due propulsori V6 Ford Duratec 3.0 litri. La potenza totale, secondo le prime informazioni, sarà di circa 510 cavalli con una coppia massima di 620 Nm.

Article source: http://www.motori.it/concept/236025/kahn-design-wb12-vengeance-al-salone-di-ginevra-2016.html

La Triennale Internazionale torna a Milano con Design After Design

triennale milano

Dopo vent’anni torna la grande esposizione internazionale della Triennale di Milano: dal 2 aprile al 12 settembre 2016 si svolgerà la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano che avrà per titolo Design After Design.
Un’esposizione che si declina in molteplici mostre e che non intende dare visioni sul futuro ma cerca di decodificare il nuovo millennio e di individuare i cambiamenti che coinvolgono l’idea di progettualità. I temi affrontati quindi vogliono fotografare la realtà fino a oggi per iniziare il nuovo cammino del millennio.

NEWCRAFT_TIPOTECAtipiSaranno trattate, quindi, questioni chiave come la nuova “drammaturgia” del progetto, che consiste soprattutto nella sua capacità di confrontarsi con i temi antropologici che la modernità classica ha escluso dalle sue competenze (la morte, il sacro, l’eros, il destino, le tradizioni, la storia); la questione del genere nella progettazione; l’impatto della globalizzazione sul design; le trasformazioni conseguenti la crisi del 2008 e l’arrivo del XXI secolo; la relazione tra città e design; i rapporti tra design e accessibilità delle nuove tecnologie dell’informazione; i rapporti tra design e artigianato.

Mu.052 Vespa TAP laterale sx
La grande kermesse coinvolgerà, così come accade per le giornate del Salone, tutta la città. Si tratterà di una manifestazione “diffusa” sul territorio urbano e spazierà dalla Triennale alla Fabbrica del Vapore, dal Pirelli HangarBicocca ai Campus del Politecnico, dal Campus della IULM al MUDEC, dal Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci a BASE, dal Palazzo della Permanente all’Area Expo, dal Museo Diocesano fino alla Villa Reale di Monza, sede storica delle prime Mostre Internazionali.

CampusControcampus
E veniamo al costo di ingresso, che sarà di 15 euro e darà l’accesso a un ingresso per ciascuna esposizione, ma con 22 euro si avrà a disposizione un “Season Pass” che permetterà di visitare tutte le esposizioni liberamente e nel lasso di tempo di tutta la manifestazione.

Frameworks_02

Per visualizzare la lista di tutte le mostre in programma, continua a leggere su www.comeristrutturarelacasa.it