• Diminuisci dimensione testo
  • Aumenta dimensione testo
  • Print
  • Contact
  • Mobile
  • RSS feed

Corriere della Sera

Il personaggio Oggi il compleanno di Antonia Campi, «anima» della Richard-Ginori

A conferma che la creatività non si esaurisce con il passare degli anni, Antonia Campi, che oggi ne compie 90 (è nata a Sondrio nel 1921), ha ancora nel cassetto tanti progetti. Una vera antesignana nell’ arte e nel design, la sperimentazione l’ aveva nel sangue già quando studiava scultura all’ Accademia di Brera con il maestro Francesco Messina. Un’ artista in perenne ricerca di espressioni innovative con la ceramica, le terre, vetro e metallo. La prima donna art director in Italia, alla Società Ceramica Italiana di Laveno, dove era stata assunta come operaia nel 1947, fresca di diploma. Fu il direttore artistico dell’ azienda Guido Andlovitz a intuirne il talento. Negli anni 70, seguì l’ intera produzione della Richard-Ginori e della Pozzi-Ginori, dai servizi da caffè ai rubinetti. Rivoluzionò soprattutto l’ estetica dei sanitari progettando forme morbide e poetiche, lontane da quelle squadrate dell’ epoca. Fresca vincitrice nel 2011 del «Compasso d’ oro Adi» alla carriera, Neto (il suo soprannome) da allora non si è più fermata. Dice di lei Anty Pansera, storica del design, autrice di Antonia Campi creatività forma e funzione (Silvana Editoriale): «Nel clima degli anni 50, era un personaggio anomalo ma lo è ancora oggi, così carica di energia e curiosità. Continua a fare ricerca con passione: ha appena tirato fuori il progetto innovativo di un lavello ergonomico». 90 anni festeggiati in grande stile al Museo Design Ceramico di Cerro di Laveno Mombello, con un nuovo allestimento della sala dedicata alla ceramista e con uno speciale concerto di sole percussioni ceramiche di Enrico Versari. Intanto a Palazzo Montecitorio, a Roma, l’ 8 novembre ha presentato di persona il suo più recente lavoro: un grande pannello ceramico, 3 metri per 5, dedicato ai 150 anni dell’ Unità d’ Italia, realizzato insieme a Antonella Ravagli. Un traguardo? No, solo un’ altra sfida. Alessandra Burigana RIPRODUZIONE RISERVATA

Burigana Alessandra

Pagina 39
(12 novembre 2011) – Corriere della Sera