Foto: EKSTramus, poltrona millepiedi

Arriva da una designer lituana, Beata Patasiute, una poltrona che stupisce per l’originalità del concept, che spinge un pò in là una delle più prolifiche tipologie del design. La superficie della seduta sembra quella di un antenna satellitare e infatti, proprio come fosse una parabola di quelle che ormai diventano sempre più indispensabili nelle nostre case, la poltrona ‘EKSTramus‘ viene essere orientata nelle tre possibili direzioni, per trovare la posizione più comoda per ciascuno. Questo grazie a una serie di gambe che permettono di trovare diversi punti d’appoggio che merita al progetto il soprannome di ‘millapiedi’.

EKSTramus, poltrona millepiedi EKSTramus, poltrona millepiedi EKSTramus, poltrona millepiedi

Beata Patasiute, studentessa all’Accademia delle Arti di Vilnius, è la young designer che ha presentato il progetto spiegando come può facilmente trovare collocazione ovunque trovando posto all’interno esagonale che la compone. Infatti, la semplicità con la quale si orienta la seduta senza bisogno di ruote è determinata dalle varie posizioni che il corpo può assumere con una semplice rotazione, rendono questo progetto adatto agli spazi living e, perchè no, anche contract.

EKSTramus ha il pregio di ridefinire il significato di poltrona a dondolo, consentendoti di scegliere la posizione che ciascun individuo ritiene più rilassante: sedersi o oscillare in tondo sonnecchiando.

Ci sono 13 gambe che sono posizionate nei punti di congiunzione dei pannelli che costituiscono l’esagono della seduta, ogni gamba ha un piedino in gomma per non far rumore battendo sul pavimento.

La designer mostra l’utilizzo della poltrona spiegando che basta lasciarsi un pò andare e perdere la paura di cadere, poi ci si rilassa.


Ultimi articoli

Una libreria e una sedia sono le novità nel mondo di design da Muvon
Una libreria e una sedia sono le novità nel mondo di design da…

La collezione bagno Duo di Neutra, sofisticata e primordiale
La collezione bagno Duo di Neutra, sofisticata e…

Duello tra le città di Parigi e New York sulle pagine di un libro
Duello tra le città di Parigi e New York sulle pagine di un libro

Zaha Hadid vince il premio Stirling 2011 per il secondo anno consecutivo
Zaha Hadid vince il premio Stirling 2011 per il secondo anno…

Articoli correlati

TamTam, la lampada che sembra una costellazione di satelliti di Fabien Dumas
TamTam, la lampada che sembra una costellazione di…

Arriva da Bonaldo una bella novità nel design dei letti
Arriva da Bonaldo una bella novità nel design dei letti

Alias e la libreria che sembra un’architettura in scala ridotta
Alias e la libreria che sembra …

Un tavolo modulare che sembra volare da Alias
Un tavolo modulare che sembra volare da Alias


Commenta

  • Login|
  • Registrati|
  • Facebook Connect